Benessere animale: La priorità dei nostri allevamenti.


La tipologia delle stalle, le condizioni di stabulazione e l'alimentazione sono gli elementi che vanno maggiormente ad influenzare il benessere animale e la sostenibilità ambientale.

I fratelli Chiari hanno così progettato e costruito una tipologia di ricoveri particolare: le stalle hanno un orientamento tale da proteggere gli animali dai venti freddi del nord e far penetrare la luce solare proveniente da est. Inoltre la copertura superiore è dotata di aperture periferiche per far circolare l’aria e di una corsia centrale trasparente che permette l’infiltrazione della luce solare. Oltre all’esposizione, per creare un microclima interno ottimale, i ricoveri sono dotati di un sistema di condizionamento che viene attivato in estate per mantenere le temperature sotto i 25 gradi, in modo da evitare situazioni di stress e sofferenza per il bestiame e di testate dotate di tende protettive per proteggere gli animali dai venti invernali. Inoltre la presenza di pareti laterali aperte permette il ricircolo dell’aria all’interno dei ricoveri, e da la possibilità agli animali di vivere in un ambiente più sano dal punto di vista igienico-sanitario.

Particolare attenzione viene posta anche alle condizioni di stabulazione. Gli animali sono allevati in stabulazione libera, disposti in box in cui sono liberi di muoversi. Ogni box può contenere fino ad un massimo di 10/11 capi separati per genere ed età in modo da evitare il più possibile situazioni di conflitto tra i soggetti maschi. Per evitare accumuli di stress e migliorare le condizioni di benessere le stalle sono dotate di un sistema con lettiera autopulente. Attraverso questo meccanismo all’interno dei box non entrano mai gli operatori, evitando così che gli animali siano sottoposti allo stress dovuto alla presenza di soggetti estranei nel loro ambiente.

Un altro parametro fondamentale che incide sia sul benessere animale, che sulla qualità della carne è l’alimentazione. E’ molto importante che il cibo sia sempre disponibile e quindi l’animale possa mangiare in ogni momento della giornata e che la razione alimentare sia pulita e priva di microorganismi che possano danneggiare l’organismo dell’animale. L’azienda ha infatti constatato che un’alimentazione pulita e costante migliora la digeribilità e di conseguenza aumenta la resa dell’animale. La Fattoria Fontetto ha impostato un tipo di alimentazione a “km. 0” composta solo da prodotti autoctoni; con un tipo di razionamento quasi privo di mais e soia per eliminare il rischio della presenza di ingredienti OGM e per salvaguardare la sostenibilità ambientale, evitando lo sfruttamento di risorse per colture che richiedono particolari quantità di acqua e trattamenti antiparassitari.